>Cosa bolle in pentola? (1)

>

E’ ormai il tormentone dell’estate! Tutti ne parlano, molti dicono che non ci sia nulla dentro, altri dicono che nella pentola ci sia lo stregatto (rileggetivi il post sugli specchi), altri fanno teorie fantascientifiche che riguardano l’opus dei, la banda bassotti e dei robot giapponesi! In realtà solo noi del blog alla deriva abbiamo la risposta!

Nella pentola bolle un ovino! la pecora si gusta in pochi luoghi poiché la sua preparazione richiede molto tempo ed è una carne poco conosciuta, che non sempre si trova nelle macellerie, ma chi l’ha assaggiata accetta volentieri di dedicare un po’ di tempo alla sua preparazione.

Pecora in umido
——————————————————————————–

Ingredienti per 10 persone:

– 1 coscio di pecora (circa 4 kg.) – 100 g. d’olio – 2 grosse cipolle rosse – 2 coste di sedano – 2 carote – 1 kg. di passata di pomodoro – ½ tubetto di concentrato di pomodoro – 5 gocce di angostura (a piacere) – sale e pepe q.b.

Preparazione:
Disossare il coscio di pecora tagliandolo a piccoli pezzi, facendo ben attenzione a scartare non solo tutte le parti grasse, ma anche a denervare accuratamente tutta la carne che altrimenti non risulterebbe sufficientemente tenera e prenderebbe un sapore dolciastro. Lo scarto sarà notevole, ma il risultato sarà assicurato. Mettere l’olio in un capiente tegame di coccio e adagiatevi i pezzi di carne cui farete perdere tutta l’acqua. Appena ritirata tutta l’acqua mettete il battuto di cipolla, sedano e carote, il sale e il pepe e coprite il tegame facendo cuocere a fuoco lento. Mescolare ogni tanto. Quando la carne è rosolata mettere il pomodoro e continuare la cottura, sempre a fuoco lento, per circa 3 ore. A metà cottura aggiungete le 5 gocce di angostura e, un poco alla volta, il concentrato di pomodoro diluito in poca acqua. Aggiustare di sale e spengere il fuoco solo quando la carne risulterà tenera. La preparazione risulterà più gustosa se lascerete il tutto nel tegame di cottura, servendola il giorno dopo, ovviamente dopo averla riscaldata. Se risultasse troppo asciutta sarà possibile aggiungere del concentrato di pomodoro diluito in acqua facendo cuocere per pochi minuti.

——————————————————————————–

Penne alla pecora
Il taglio di pasta che si sposa meglio con questo sugo sono le penne rigate. Cuocere le penne “al dente”, e farle saltare in una padella con un po’ del fondo di cottura della pecora. A piacere cospargere con parmigiano grattugiato.

INAUGURIAMO UNA RUBRICA CULINARIA ANDANDO ALLA RICERCA DI RICETTE CHE POTREBBERO DEFINIRSI CHICCHE. BUON APPETITO

Annunci
Explore posts in the same categories: Senza categoria

One Comment su “>Cosa bolle in pentola? (1)”

  1. PiccolaVolpe Says:

    >UN PO’ DI TEMPO!?? Solo il pensiero che ci vogliono TRE ORE di cottura mi fa venire l’indigestione!! Ma poi, siamo sicuri che è digeribile? Vabbè che il mio stomaco passa pure le pietre!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: