>IL PESCE AZZURRO INVADE LE COSTE CALABRESI

>

Oltre alle consuete segnalazioni sulle emergenze ambientali che giungono al numero verde 800.33.19.29 dell’Arpacal (Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente della Calabria), numerosi turisti hanno chiamato l’agenzia ambientale calabrese per capire questo inconsueto fenomeno che sta contraddistinguendo la costa jonica calabrese: milioni di pesciolini azzurri vengono a predere il sole qui.

”In realta’ si tratta – commentano i tecnici dell’Arpacal esperti in materia – di un normale fenomeno di migrazione di qualche milione di esemplari di pesce azzurro che raggruppati in banchi compatti seguono le calde correnti superficiali che, in questi giorni di calura eccezionale, raggiungono la costa jonica calabrese. Numerosi, infatti, sono stati gli avvistamenti di diversi branchi, da Soverato a Isola Capo Rizzuto, passando per Simeri Mare e Cropani Marina. Questi esemplari, che stanno incuriosendo i turisti presenti sulle nostre coste – prosegue l’Arpacal – hanno qualche settimana di vita, circa tre, e grazie ai loro recettori sensoriali nuotano in un tutt’uno, alimentandosi di plancton animale particolarmente abbondante sotto costa; raggiungeranno a breve il largo, superando la fase giovanile e raggiungendo la maturita’ sessuale tra poco meno di un anno.
Deporranno le loro uova e daranno origine e nuovi banchi numerosi. E’ tutto ”pabulum”, ossia cibo, disponibile per i predatori e fondamentale anello della catena alimentare che da tempi immemorabili governa l’oceanografia biologica”. Svelato il mistero. Niente allarmismi, quindi, ma la constatazione che il mare Jonio calabrese conferma la sua tendenza ad una maggiore fecondita’ biologica. E questo e’ possibile solo se il mare e’ sano e pulito.

fonte
http://www.ebeteinfiore.it

Explore posts in the same categories: Senza categoria

One Comment su “>IL PESCE AZZURRO INVADE LE COSTE CALABRESI”

  1. Anonymous Says:

    >io sarei contrario alla divulgazione di notizie del genere (il pesce azzurro …) in quantoquesti poveri animali, già alla base della catena alimentare tra i pesci, sono oggetto di caccia smisurata da parte dei pescatori che con le loro enormi reti, sono in grado di catturarne milioni di esemplari in qualche ora, ponendo fine a quell’equilibrio che la natura ha impiegati milioni di anni per consentirle di tramandare la specie.armando


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: