>Calabria….2007

>

La vita quotidiana in Calabria è interessante. Si ha modo di osservare il peggio della specie umana in quegli strati di popolazione che recitano a soggetto una parte per poi smentire ogni loro parola, ogni loro atto, ogni loro principio con un comportamento che ha come unico fine la voracità nell’ accumulo di denaro, di cariche, di titoli (fasulli!). Dopo l’ homo sapiens l’ evoluzione darwiniana, più propriamente, l’ involuzione ha determinato la comparsa di una nuova specie l’homo “voracens”, i cui appartenenti sono impegnati nel sistematico e continuo disporre delle risorse pubbliche per le proprie necessità e il proprio lusso, per cui capita che c’è chi muore di fame e chi si fa la casa con marmi di carrara con i sussidi che spettavano al primo. E’ tutto un florilegio di pensioni di invalidità , incarichi consulenziali, progetti. Visto la fallimentare situazione economico, sociale della regione si capisce che era dei progetti personali di ognuno degli eletti dal popolo di cui si parlava.

Popolo?…che c’è un popolo in questa Calabria di inizio millennio?….no!..c’è un ammasso di pecoroni e qualche uomo libero che deve fare i conti con i primi e i secondi…pecoroni che passano il tempo a lamentarsi, subiscono i danni della mancanza di limite e buon gusto dei primi, ma allegramente ad ogni occasione rinnovano le loro scelte, per cui hanno poco da lamentarsi..anche perchècostoro sono grotteschi poichè la loro massima aspirazione è entrare nella categoria dei primi.

La CAlabria è la prima regione per le frodi ai danni degli organi comunitari. La Calabria è PERSA, senza alcuna speranza, senza alcun futuro.
Annunci
Explore posts in the same categories: Calabria, riflessioni, Società

2 commenti su “>Calabria….2007”

  1. bepi Says:

    >salve sono stefano, un calabrese emigrato a “milano”, sono d’accordo per la sua descrizione della calabria, ma quando si va alle votazioni non ci sono delle alternative, perchè sia destra che sinistra fanno letteralmente schifo.Quindi il cittadino che vorrebbe cambiare in cosa cambia?

  2. Anonymous Says:

    >Se il calabrese pecorone cominciasse a sviluppare una sua autonoma idea sul tipo di società che vorrebbe e la smettesse di essere servo per diventare cittadino moderno forse si assisterebbe ad una qualche forma di cambiamento. Se la politica esprime i soliti tromboni si avrebbe modo di organizzare moti di protesta, ma ogni classe politica esprime il carattere del popolo che la vota, per cui c’è poco da stare allegri al momento.Jack_Walsh


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: