>La Calabria che produce cultura (ma l’Italia non l’ascolta…)

>

Sabato 14 aprile 2007 alle ore 17.30, presso Palazzo Lanzafame in Siderno (RC), si terrà un incontro avente per tema :
“GARIBALDI ED IL CROLLO DEL REGNO DELLE DUE SICILIE”.

Sarà relatore il Prof. Roberto MARTUCCI, ordinario di Storia delle istituzioni politiche presso l’Università di Lecce, autore del volume “L’invenzione dell’Italia unita” (Sansoni editore, 1999).
Sulla scorta dei Carteggi Cavour, integrati dalla memorialistica risorgimentale e degli Atti parlamentari, il relatore ricostruirà i fatti storici inerenti all’invasione garibaldina delle Due Sicilie ed al crollo del Regno. Particolare attenzione verrà riservata ad alcune vicende, quali la presenza malavitosa nei moti politici, la manipolazione dei plebisciti nel 1860, l’odissea dei 40.000 prigionieri di guerra napoletani deportati in Italia settentrionale, la scomparsa delle dotazioni di cassa del Banco delle Due Sicilie, la misteriosa morte di Ippolito Nievo.
Lo stesso Garibaldi, in una lettera del 1868 ad Adelaide Cairoli, così si espresse in ordine alle conseguenze della sua impresa: “Gli oltraggi subiti dalle popolazioni meridionali sono incommensurabili. Sono convinto di non aver fatto male, nonostante ciò non rifarei oggi la via dell’Italia meridionale, temendo di essere preso a sassate, essendosi colà cagionato solo squallore e suscitato solo odio.”
In allegato si trasmette la locandina con il programma della serata.

Pasquale Zavaglia – Segretario Ass. Due Sicilie di Gioiosa Jonica (www.duesiciliegioiosa.org)

Mi pare evidente che queste non sono rivisitazioni nostalgiche, ma ricostruzioni storiche finalmente veritiere e depurate da mitologie romantiche, ignoranza grassa e interessi ideologici.

La domanda interessante a cui piuttosto occorre una risposta urgente è ora: che farsene di questo “risorgimento” revisionato? Nasconderlo e far finta di niente, come si è fatto per quasi un secolo e mezzo?

Advertisements
Explore posts in the same categories: due sicilie, garibaldi, martucci, Zitara

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: