>IL CASTELLO DI ROSETO CAPO SPULICO

>

Il castello di Roseto Capo Spulico (Epoca: XI-XIV secolo). si eleva in incomparabile posizione paesaggistica, su uno scoglio leggermente rialzato al di sopra della rena circostante, in riva alle acque chiare del mar Ionio. L’origine del maniero non è stata ancora puntualizzata, ma si ritiene che la fortificazione possa risalire ad epoca pre-federiciana, e più probabilmente normanna, allorché Roberto il Guiscardo e il fratello Ruggero si divisero la Calabria e decisero di eleggere la Porta Roseti quale confine dei relativi possedimenti. Il primigenio complesso fortificato dovette essere poi ristrutturato da Federico II, con un’operazione di restyling che ne definì le forme attraverso l’impiego di blocchi litici sbozzati irregolarmente. Di certo, tuttavia, all’epoca dell’Hoenstaufen il castello era decorato da magnifiche pitture, presumibilmente di carattere profano, che oggi sono purtroppo scomparse. Un documento duecentesco ricorda in effetti come, in un suo mandato, l’imperatore svevo caldeggiasse un intervento conservativo, volto a scongiurare i pericoli derivanti alle parti in legno e ai dipinti dalle infiltrazioni di pioggia. L’intrusione angioina nel Mezzogiorno d’Italia procurò altri rimaneggiamenti all’edificio, che nel 1275, secondo i registri degli Angiò, ospitava un castellano, uno scudiero e dodici guardie. Il castello ha comunque ha saputo attraversare i secoli, giungendo fino a noi in uno stato di conservazione tutto sommato accettabile, almeno esternamente e almeno in confronto a costruzioni medievali coeve. Sulla sua derivazione da modelli templari alchemico-esoterici si è affannata una recente ipotesi, che ne farebbe derivare le forme dal Tempio di Gerusalemme. Inoltre, sempre secondo questi ultimi studi, vi sarebbe stata addirittura custodita la Sacra Sindone, episodio da correlare a tutta una serie di simboli templari e rosacrociani sparsi qua e là per il castello. Pensare: in una realizzazione tanto esoterica, attualmente si organizzano matrimoni e ricevimenti d’ogni genere. Anche su prenotazione. Il monumento è di proprietà privata.

La struttura del castello
La conformazione castellare della fortificazione di Roseto Capo Spulico si imposta su una pianta trapezoidale irregolare, che segue l’andamento dello strato litologico sottostante e lascia riconoscere le sue parti più antiche nella più alta delle torri. L’architettura generale è apparentemente imperniata sulla mole di un mastio quadrangolare, a cui si addossa un corpo di fabbrica di fattura piuttosto articolata e complessa. L’ingresso è ricavato nella muratura di una cortina circolare con apparato a sporgere, mentre una torretta quadrata sul lato opposto e una cortina merlata sul versante del mare contribuiscono a completare l’insieme della costruzione. Proprio la presenza dell’apparato a sporgere denuncerebbe dei rimaneggiamenti successivi all’età federiciana, collocabili forse nel periodo della dominazione angioina. Di estremo interesse risultano le rifiniture in calcare ben sagomato delle finestre, che si aprono con i loro eleganti archetti a illuminare l’ombra scura della tessitura muraria.

Per saperne di più:
L. Santoro, Castelli nell’Italia meridionale, in I Normanni, popolo d’Europa, Venezia 1994, pp. 209-216;
M. P. Di Dario Guida, Calabria federiciana, in Federico II. Immagine e potere, Venezia 1995, pp. 343-355;
F. Conti, Castelli e rocche. Le fortificazioni italiane del Medioevo e del Rinascimento, Novara 1999.
Advertisements
Explore posts in the same categories: castello, Roseto capo spulico, Sacra Sindone

2 commenti su “>IL CASTELLO DI ROSETO CAPO SPULICO”

  1. roberto Says:

    >ma sbaglio o in questo castello ci hanno fatto un ristorante o addirittura un albergo? un pò di giorni fa passando per la 106 devo aver visto il terrazzino attrezzato con tavoli e ombrelloni…Qualcuno sa darmi un recapito del castello o del ristorante?

  2. enrica Says:

    >Cercavo notizie e siti sul mio paese e mi sono imbattuta nel tuo articolo.Molto bello. Una “rosetana”.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: