>PON SICUREZZA – CONVEGNO A REGGIO CALABRIA

>

Posto due notizie ricavate dal web su un convegno sul PON sicurezza, “Il Programma Operativo Nazionale “Sicurezza per lo Sviluppo del Mezzogiorno d’Italia” . L’anno scorso ebbi l’ opportunità di partecipare ad una iniziativa inserita nell’ ambito del PON ,il progetto force.
Per ora leggiamo questi articoli, e, se vogliamo, visitiamo i siti, poi vi racconto la mia esperienza personale.
Da questo ho tratto una amara convinzione: coloro che si presentano come i paladini della legalità sono solo degli sperperatori di denaro pubblico che potrebbe essere più utilmente impiegato per dotare le forze dell’ ordine di mezzi tecnici adeguati nel contrasto alla lotta alle mafie.

da http://www.giornaledicalabria.it/
Oggi la fortuna della politica e delle istituzioni è quella di far parlare i fatti, che sono le esperienze straordinarie comunicateci dai ragazzi e dalle ragazze di diverse realtà del Mezzogiorno, che con il loro impegno nei progetti previsti dal Pon sicurezza hanno reso possibile la speranza di uno sviluppo civile per il Sud del Paese basato sulla legalità e l’economia virtuosa”. Lo ha detto il viceministro all’Interno, Marco Minniti, concludendo a Reggio Calabria il convegno sulla legalità, nell’ambito dei progetti Pon sicurezza per lo sviluppo del Mezzogiorno d’Italia. Minniti ha sottolineato che “la battaglia contro le mafie non è soltanto questione che può attenere alle forze di polizia, ma investe soprattutto il campo dei valori e delle idealità. La lotta al crimine organizzato è questione che riguarda i modelli di vita e di esistenzialità. Il rischio è che l’idea della forza, che talvolta può rappresentare un modello di difesa, prevalga sulla forza della legge. Ma se l’alternativa per tanti ragazzi e ragazze del Mezzogiorno è rimanere in casa o passare le giornate al bar, tutto rimane ristretto con la grave ricaduta di limitare gli orizzonti di una intera collettività”. Minniti ha anche lanciato un appello ai giornali chiedendo che “per una volta, anziché con notizie di cronaca, aprano la prima pagina raccontando le esperienze dei giovani cooperatori impegnati nei progetti sicurezza”. Al convegno ha partecipato il vicepresidente della Corte costituzionale, Giovanni Maria Flick, che Minniti ha ringraziato sostenendo che “la sua partecipazione dà il senso della massima attenzione istituzionale sui temi della legalità e dello sviluppo”.
da http://www.reggiotv.it/
Venerdì 06 luglio 2007, 18:38
PON SICUREZZA: A REGGIO IL PREFETTO AMOROSO
“Il programma del Comitato di Sorveglianza del Pon Sicurezza ha come obiettivo la creazione di condizioni di sicurezza nel sud del Paese dell’Italia migliori e, comunque, paragonabili o uguali al resto del Paese”. Lo ha detto prefetto Giuseppe Amoroso, responsabile di gestione del Pon sicurezza, aprendo i lavori del convegno svoltosi a Reggio Calabria in coincidenza con la conclusione del programma del Comitato di Sorveglianza del Pon Sicurezza. Amoroso ha sottolineato “il convinto sostegno all’iniziativa da parte del capo della Polizia Antonio Manganelli, che da una parte – ha detto il prefetto – intende dotare le forze di polizia di strumenti sempre più varchi sempre più larghi e duraturi alla cultura della legalità sulla base del presupposto che non c’é crescita senza legalità”. Il prefetto Amoroso ha inoltre ricordato i passaggi “che hanno permesso il potenziamento dei progetti Pon in Campania, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia e Sardegna con interventi sperimentali che hanno avuto come principali attori i giovani di quelle realtà. Palermo, Giugliano, la Piana di Gioia Tauro, il basso Ionio reggino ed il casertano sono stati i luoghi in cui sono stati attuati interventi a favore della legalità e dello sviluppo con i fondi del Pon. Iniziative produttive, centri di servizi sociali e culturali, aree di aggregazione giovanile sono state realizzate grazie all’impegno dei giovani, delle istituzioni locali e dello Stato”. (ANSA).
Explore posts in the same categories: convegno, PON SIcurezza, Reggio Calabria

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: