>Dal punto di vista di un settentrionale italiota

>

Io sono un ragazzo di 25 anni, nato ad Alessandria (o a Padova, o a Piacenza).

Ho studiato in Italia, in scuole pubbliche; sono cresciuto con i programmi della televisione italiana, i film americani, il pop, il rock.

Non ho viaggiato molto, ed in ogni caso non ho trascorso periodi all’estero più lunghi di 10/15 giorni.

Insomma, sono un perfetto italiano (o italiota, come usiamo dire in questo blog).

Sono orgoglioso del mio Paese per l’arte rinascimentale e per il cibo, e me ne vergogno un po’ per la classe politica, proverbialmente corrotta ed inefficiente, e per la mafia.

Insomma mi vergogno dei retaggi “borbonici”, come si studia a scuola.

Inoltre, il mio Paese è nettamente diviso in due: la parte “buona”, il nord, dove la gente si dà da fare e produce, e il sud, dove la criminalità, l’omertà e il fancazzismo sono un tutt’uno.

D’altra parte, come mi hanno insegnato a scuola, e come si sente dire un po’ ovunque, è sempre stato così: il Sud è sempre stato arretrato e povero, un po’ per la sua posizione decentrata in Europa, un po’ forse per gli influssi arabi e mediterranei, chissà…

Ci sono anche dei posti belli, buoni per andarci in vacanza magari; la gente è anche molto simpatica: a pensarci bene, alcuni tra i miei migliori amici in assoluto sono terroni… 🙂

Ma certo, detto tra noi, quando bisognava fare l’Italia, sarebbe stato molto più conveniente invadere la Svizzera che la Terronia: oggi staremmo molto meglio!!

Intendiamoci, non è che io sia un leghista: ma è che settentrionali e meridionali sono proprio troppo diversi… Sarebbe stato meglio per tutti, insomma.

Magari oggi, qui nel Nord produttivo, se non avessimo la zavorra del Sud, dovremmo pagare meno tasse e sarebbe più facile trovare lavoro. Avremmo un settore di ricerca più sviluppato, un’amministrazione più efficiente e meno “borbonica”; potremmo essere più competitivi in Europa!

Sì, vabbé, l’Europa non è che la conosca poi così tanto… anzi, a pensarci bene, i francesi mi stanno un po’ sulle scatole, con la loro puzza sotto il naso… i tedeschi sono così rigidi (detto sottovoce, loro ci considerano un po’ dei terroni…)… gli inglesi sono così “perfettini”…

Però, se è vero quello che dice Bossi, anche noi padani abbiamo “sangue celtico”!
Siamo dei celti… che mangiano la pizza.
Advertisements
Explore posts in the same categories: Italioti = Italianidioti, punti di vista

2 commenti su “>Dal punto di vista di un settentrionale italiota”


  1. >Credo che oltre ad aver girato poco il mondo tu sia un perfetto idiota nn lo metto con la I maiuscola perche’ sarebbe troppo elegante per una testa di c…o come te.Il punto e’ che tu non hai capito nulla di nulla.Se nn ci fossimo noi del Sud voi al Nord sareste rovinati.Parti dal presupposto che i migliori Professionisti in ogni campo sono meridionali magari emigrati al nord ma pur sempre terroni.GLi inutili siete voi.Resti un idiota.


  2. >Il tuo sense of humour è tutto da sviluppare, vero?


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: