>CONDOFURI (RC). OMICIDIO MODAFFARI – LE RIFLESSIONI DI "LIBERA"

>

A Condofuri sede del presidio dell’ Area Grecanica, l’ associazione “Libera” ha tenuto un incontro avente ad oggetto il tema della ripresa dell’attività sul territorio.
La coincidenza con il tragico fatto ,che ha insanguinato la scorsa domenica condofurese, ha offerto lo spunto su una ampia riflessione sul tema “cosa posso fare IO per migliorare la realtà in cui vivo?”; “non si può perdere la vita per un’offesa o una lite!?”.

All’ inizio della riunione è intervenuto Padre Arnaldo,il quale ha officiato i funerali di Leonardo Modaffari e ha sostenuto che nella vita di tutti i giorni non si può prescindere da una presenza superiore con cui relazionarci e parametrarci. Meno che mai l’ uomo non deve pretendere di sostituirsi a Dio, altrimenti si creerebbe un inferno in cui ognuno si fa una morale su misura e tutto diventa lecito,anche l’atto più abietto”.

Il coordinatore di Libera RC Mimmo Nasone ha portato la sua testimonianza, per certi versi sconvolgente di insegnante presso una scuola media della zona. Ad una domanda sull’opinione che i ragazzi avevano su ciò che era successo a Condofuri la stragrande maggioranza ha sostenuto che l’ omicida “ Ha fatto bene!”.

Esempio tipico della subcultura paramafiosa, che esalta l’ individualismo più bieco e nella quale ragazzi crescono, senza che nessuna istituzione (famiglia,scuola, chiesa) si preoccupi di educare ai ragazzi al senso della giustizia e della misura.

Dopo aver riflettuto assieme sulla vicenda con l’insegnante , coloro che davano ragione all’ omicida hanno cambiato idea.

“Se nessuno si preoccupa di educare i ragazzi”- ha concluso Nasone “- ad un’alternativa essi si muoveranno secondo l’ unico modello che conoscono, quello paramafioso che impregna la vita di ogni agglomerato sul territorio. L’opera di Libera deve essere quella di coinvolgere sempre più persone, per dire ai ragazzi e ai loro genitori che chiudersi nel proprio guscio di rassegnazione, rinunciando ad un ruolo d’intervento attivo nel contesto in cui vivono è il miglior regalo che possono fare alle consorterie mafiose”.

Explore posts in the same categories: Condofuri, Mimmo Nasone., omicidio.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: