>DIGA SUL MENTA: AFFARE EUROPEO.

>
La campagna informativa del Movimento di difesa ambientale di Condofuri arriva in sede europea.

Il professore Domenico Larosa , responsabile del movimento, informa che il movimento ha provveduto ad inviare i suoi dossier sulla Diga sul Menta a varie istituzioni europee.

Il Parlamento Europeo ha comunicato che la petizione è stata iscritta al ruolo per essere ammessa come ordine del giorno di una seduta plenaria della istituzione.

In caso di esito positivo di questa fase, le denunce del MDA sulla catastrofe ambientale che la Diga sul Menta potrebbe provocare decapitando gli approvvigionamenti idrici dell’area del Basso Jonio Reggino, in particolare della vallata dell’ Amendolea, attraverso l’ intercettamento e incanalamento delle acque provenienti da Montalto. potrebbero diventare oggetto di una seduta pubblica del Parlamento Europeo, focalizzando l’attenzione dell’intero continente sulle problematica in questione.

Il MDA, facendo un appello a tutte le associazioni ambientalistiche della provincia di Reggio Calabria, affinché si uniscano nella campagna in atto, chiede che le operazioni di riempimento della diga siano interrotte, e si garantisca, il flusso di acqua verso l’Amendolea.

L’opera di sensibilizzazione intorno alle problematiche legate all’entrata in funzione della Diga sul Menta, sta interessando sempre di più le associazioni del comune di Condofuri.

E’ recente la notizia che l’associazione “Giovani Democratici per Condofuri” ha intenzione di formare un forum che si interessi di tematiche ambientali, con grande attenzione, a quelle connesse con lo stato di salute dell’ Amendolea.

Nell’ultima seduta del consiglio comunale di Condofuri c’era, tra i vari punti all’ordine del giorno, anche la discussione inerente alle questioni sollevate dal MDA.

La discussione è stata rinviata alla prossima riunione per mancanza di tempo, ma il sindaco ha effettuato delle comunicazioni al riguardo, informando che tutti i sindaci del Basso Ionio Reggino, hanno chiesto alla Regione Calabria informazioni e l’accesso a tutta la documentazione inerente la costruzione della diga sul Menta.

La regione ha manifestato la massima disponibilità e, in poco, tempo le amministrazioni locali avranno tutto il materiale informativo necessario per avere una approfondita conoscenza della questione e, prendere, le opportune decisione in merito.

Advertisements
Explore posts in the same categories: Diga sul Menta, Domenico Larosa, MDA

One Comment su “>DIGA SUL MENTA: AFFARE EUROPEO.”

  1. Rocco Says:

    >Il professore Larosa ormai arrivato alla pensione non ha niente da fare,e se ne frega che ci sono padri di famiglia senza reddito, e che con il completamento delle opere e la messa in funzione della diga del menta tante famiglie possono garantirsi un reddito senza emigrare al nord. queste battaglie le doveva fare quando era in fase di studio la realizzazione dell’opera, e poi almeno quando srive sui giornali sulla diga menta prima si deve aggiornare,altrimenti fa solo ridere, perchè dice delle cose folkloristiche ,per favore questo messaggio gli l’ho invii pure a lui ciao Rocco I.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: