>GLI AMICI DI DILIBERTO

>
In questa Italia che, desolatamente, sta affondando ci sono dei “dilettanti allo sbaraglio” che ne accellerano la rovina.
Ecco Diliberto con un suo simpatico amico, ma come dimenticare Mantovani e i suoi compagni di partito(Rifondazione Comunista) quando portarono Ocalan in Italia? E che dire di D’Alema che zittisce Bush quando questi parla dell’ Iran o se la piglia con Israele circa la questione di Gaza. Le menti libere e coraggiose che hanno impedito al Papa di parlare alla Sapienza appartengono a questa area politica. Che Dio ci salvi e ci protegga!

Libano: Nasrallah riappare in pubblico e sfida Israele

Hezbollah ha in mano le teste, le mani, parti del corpo e persino un intero cadavere di militari israeliani abbattuti nella guerra dell’estate 2006”. È con questo drammatico annuncio che il leader del Partito di Dio libanese, Hassan Nasrallah, è riapparso in pubblico sabato dopo quasi un anno in occasione della Ashoura, la massima festività sciita. Nasrallah ha affermato che la guerra “ha costretto Israele a una rapida ritirata” e ha avvertito che le sue milizie “sono pronte per una nuova guerra”. Il conflitto del 2006 fu causato proprio dal rapimento di due soldati israeliani da parte di Hezbollah, cui Israele reagì con un’invasione durata 34 giorni, che causò circa 1.200 morti libanesi, in prevalenza civili, e l’uccisione di 160 militari delle Idf, le forze armate dello Stato ebraico. Naturalmente non sono mancate bordate per George W. Bush, da parte di Nasrallah, che ha accusato il presidente Usa di avere una “visione satanica” della politica mediorientale e ha chiamato il popolo arabo in difesa della resistenza palestinese.

Durissima la reazione israeliana: un portavoce delle Idf ha dichiarato nel pomeriggio di sabato che le affermazioni di Nasrallah rappresentano “una mossa cinica da parte di una organizzazione che viola sistematicamente i più elementari codici etici, che dimostra una totale mancanza di rispetto per i diritti umani e per le convenzioni internazionali che li governano”. “Ci appelliamo tutti coloro con un po’ di buon senso – ha concluso il funzionario – affinché tutti giudichino questo atto come vigliacco e lo condannino con chiarezza”. Secondo il quotidiano Haaretz, che cita fonti della sicurezza israeliana, Nasrallah è in realtà in cerca di un accordo con Israele per ottenere la liberazione di numerosi propri esponenti detenuti nelle carceri dello Stato ebraico in cambio della liberazione dei due soldati rapiti nel luglio 2006.

Explore posts in the same categories: Dilettanti, terroristi

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: