>CROTONE – CONVEGNO SUL PARCO DELLA SILA PATROCINATO DALL’AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE

>



Tenutosi a Lorica il convegno relativo al master di II^ livello in Sostanze Organiche Naturali dell’Università di Roma “La Sapienza” Facoltà di Scienze Matematiche,Fisiche e Naturali – Facoltà di Farmacia – All’iniziativa partecipa anche il Corpo Forestale dello Stato.

Crotone 30.06.2008 – Il convegno avente come tema “il parco nazionale della sila a metà strada tra le istituzioni e l’università” appoggia un importante iniziativa didattico-scientifica.

Il percorso formativo del Master, patrocinato dall’Amministrazione Provinciale di Crotone, si propone di dare allo studente una preparazione post-laurea sulle sostanze organiche naturali in stretta connessione anche con il mondo delle imprese locali, tale da facilitargli e consentirgli l’inserimento nel mondo del Lavoro. Il corso ha durata annuale e verranno riconosciuti i relativi CFU.

Gli approfondimenti riguarderanno: la cosmeceutica, la nutraceutica, i fitofarmaci, la tossicologia, i composti stupefacenti di origine naturale; i processi di estrazione eco-compatibili, lo sviluppo di prodotti naturali, le tecniche analitiche avanzate.

I percorsi formativi si concluderanno con stages in qualificate strutture pubbliche e private esterne all’Università.

Dalla Calabria, come nel resto del nostro paese, ogni anno fioriscono nuovi laureati, una giovane forza che è importante trattenere nella propria regione. Perché ciò accada è necessaria la collaborazione delle istituzioni e del mondo dell’impresa.

In questo progetto l’Università di Roma “La Sapienza” si introduce fattivamente offrendo ai giovani calabresi la possibilità di frequentare un corso di alta formazione che darà ulteriore professionalità e che faciliterà il loro passaggio nel mondo del lavoro.

Questo Master infatti come detto, è patrocinato dalla provincia di Crotone che crede nell’efficacia di una collaborazione tra istituzioni a favore dei giovani.

Il Corpo Forestale dello Stato – Comando Regionale per la Calabria entra in questo progetto mettendo a disposizione dell’Univesità “La Sapienza” i laboratori che ha dislocati nel territorio della regione Calabria, presso i quali, gli studenti potranno espletare interessanti stages ed approfondire le loro conoscenze scientifciche, e siano aiutati nel difficile compito di trovare una occupazione duratura e congrua al loro titolo di studio.

Al convegno, ospitato presso la bellissima sede del Parco nazionale della Sila, hanno preso parte il Dr. Michele Laudati, Direttore del Parco Nazionale della Sila, il Prof. A.Bianco dell’Università “La Sapienza”, il Dr. C. Ferrucci, Vice Questore aggiunto del Corpo Forestale dello Stato del Comando Regionale Calabria, alla presenza di diversi giovani, interessati alla tematica.

Il Dr. M. Laudati, nell’aprire il convegno, dopo avere ricordato il Dr. A. Garcea, già presidente dell’Ente Parco, ha sottolineato l’importanza eco-ambientale del parco ed i suoi riflessi che ha nel contesto sociale, quindi a favore dei giovani per farli crescere culturalmente e soprattutto una volta completati gli studi, con sentigli di lavorare nella propria regione, mediante la creazione di nuovi posti di lavoro.

L’Università “La Sapienza”, ha continuato il Prof. A. Bianco in questi ultimi anni, si è impegnata moltissimo verso i giovani neo-laureati. Perchè la Calabria dice il prof.?… Perché formare un giovane calabrese presso l’Università e consentigli anche una formazione locale nella realtà di provenienza, costituisce un sicuro presupposto di successo nel settore in cui questi andrà a lavorare.

A continuazione del convegno il Dr. C. Ferrucci Vice Questore Aggiunto del Corpo Forestale dello Stato del Comando Regionale per la Calabria, asserisce che, offrire ai giovani neo-laureati una formazione post-laurea all’avanguardia non solo delle conoscenze sulle sostanze naturali, nell’ambito del territorio calabrese, ma soprattutto sulle metodiche di analisi e utilizzazione delle stesse, costituisce il massimo per uno che andrà ad operare nel mondo del lavoro, specie per le nuove aree di interesse come la nutraceutica e la cosmeceutica, queste ultime in stretta connessione con il settore agro alimentare, forestale ed i cambiamenti climatici.

E proprio in questa direzione che si sta muovendo sia l’Ispettorato Generale del CFS, che il Comando Regionale del Corpo Forestale dello Stato per la Calabria, diretto dal Dir. Sup. Ing. Vincenzo Caracciolo, non ultima la convenzione stipulata con l’Università “Mediterranea” di Reggio Calabria.

Antonella Dimitrio del Comitato organizzatore dell’Università “La Sapienza” conclude augurando che “l’incontro tra queste diverse istituzioni sia stato utile per avviare progetti nuovi che aiutino i neo-laureati

Explore posts in the same categories: Crotone, Università "La Sapienza"

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: