>CALABRIA NEL PALLONE

>

Un bell’articolo di Giusva Branca tratto dal sito www.strill.it

Condivido pienamente le considerazioni dell’autore. Incapace di risolvere i problemi

la classe politica Calabrese fa operazioni di propaganda, sperperando denaro pubblico.

Dignità, senso di responsabilità, attenzione alle condizioni disastrose della Regione Calabria suggerirebbero ben altri provvedimenti.

Ma sono secoli che ho perso la speranza che la logica e la serietà guidino l’azione della politica Calabrese

“Il vero problema di Palermo è il traffico” – sentenziava Johnny Stecchino in un celeberrimo film – alla stessa maniera più di qualcuno si è convinto che il problema della Calabria sia l’immagine.

Cioè: mentre la gente muore negli ospedali, la criminalità ammazza per le strade, il malaffare impera, la disoccupazione galoppa, i servizi scendono sotto il tasso minimo accettabile, c’è chi pensa che il vero problema sia l’immagine che la Calabria dà di sè stessa.

Intendiamoci: il problema esiste, nella misura in cui molti lati positivi della calabresità vengono sottaciuti per dare spazio sempre, comunque e solo alla Calabria brutta, sporca e cattiva.

La notizia è che la Giunta regionale ha disposto un investimento di 1,8 milioni di euro per diventare “sponsor istituzionale” della FIGC, in buona sostanza per abbinare alla Nazionale di calcio il proprio nome.

Abituiamoci a vedere il logo della Regione dietro le spalle di De Rossi e Pirlo, durante le interviste.

Ecco, il nocciolo della questione è proprio questo: di recente, presentando l’iniziativa che garantisce i voucher formativi all’estero a centinaia di giovani Calabresi, il Presidente del Consiglio regionale, Bova, rimarcava che proprio queste iniziative dimostrano che esiste anche un’altra Calabria che merita di finire sui giornali, accanto all’altra, tristemente nota.

Bova sottolineò come – proprio per dare “immagine” all’iniziativa – una certa somma sarebbe stata investita alla voce “comunicazione”.

Bene, benissimo, trattasi di operazione tristemente necessaria.

Ma – e torniamo agli azzurri in salsa calabra – piuttosto che , a suon di soldi (circa la somma spesa dall’hospice per tirare avanti in un anno e mezzo), veicolare il generico logo o il generico spot che richiama alla mente la Regione Calabria, cioè esattamente lo stereotipo che troneggia nell’immaginario collettivo, non sarebbe stato più opportuno veicolare iniziative che segnano un momento di riscatto, di speranza, come quella illustrata da Bova, ma anche come tante altre che, vivaddio, caratterizzano il lato fero ed orgoglioso della nostra terra?

Certo, però, queste non garantiscono la “vip” durante l’esecuzione degli inni nazionali.

E c’è chi non si perderebbe questo momento per niente al mondo…

Explore posts in the same categories: Calabria, Nazionale di calcio, politica regionale

One Comment su “>CALABRIA NEL PALLONE”


  1. >Proprio per evitare questo sperpero è stata avviata la petizione su http://www.europacalabria.eu Un invito a tutti a firmare ed ai blogger calabresi di tutta italia a promuovere la petizione attraverso il banner presente nel pagina di firma. Blocchiamo lo sperpero dei fondi comunitari.


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: