>Mitici Titans!

>

Titolo originale: Remember the Titans
Nazione: Usa
Anno: 2000
Genere: Drammatico

Durata: 113′
Regia: Boaz Yakin

Sito ufficiale: disney.go.com/disneypictures/rememberthetitans

Sito ufficiale: http://www.ilsaporedellavittoria.it

Cast: Denzel Washington, Will Patton, Wood Harris, Ryan Hurst, Donald Adeosun Faison, Craig Kirkwood, Kate Bosworth.

Produzione: Jerry Bruckheimer Films, Technical Black, Walt Disney Productions.
Distribuzione: Buena Vista

Alexandria, Virginia, 1971. Quando il dipartimento scolastico decide di accorpare due scuole, frequentate una da bianchi e l’altra da ragazzi di colore, si crea una situazione dalle conseguenze imprevedibili. La verifica arriva subito, quando si tratta di mettere insieme la squadra di football: quello sport è considerato stile di vita, e la squadra deve difendere l’onore e la tradizione dell’istituto. Dalla Carolina del sud arriva Herman Boone, che assume il ruolo di allenatore capo dei T.C. Willimas High Titans, scavalcando Bill Yoast, uno con molti anni di esperienza e moltissimi estimatori. Boone è di colore e il suo compito non si presenta facile. Durante il ritiro di preparazione, decide di metter insieme nelle camerate un bianco e un nero a fianco, così da farli conosce meglio l’un l’altro; poi impone agli allenamenti ritmi durissimi e non ha indulgenze per nessuno, li fa svegliare e correre di notte, li porta a Gettysburgh, dove la guerra civile visse il suo momento più tragico. I ragazzi riescono a fraternizzare, ma quando tornano in città, la realtà sembra riprendere il sopravvento: molte incomprensioni, e sassi tirati contro la casa di Boone e della sua famiglia. Comincia il campionato, e la squadra si comporta bene. Tre vittorie, il successo nella finale del campionato regionale, dopo altri equivoci e liti. Mentre festeggiano, Bertier ha un incidente stradale e rimane paralizzato alle gambe. Arriva la finalissima e i Titans vincono.
Nel 1971 una squadra di football di un liceo, i Titans, realizzò, quasi incredibilmente, l’integrazione razziale e la solidarietà tra gente che fino a quel momento era vissuta nell’incomprensione. Un integrazione voluta e dovuta alll’allenatore afroamericano della formazione, Boone, del suo vice bianco, Yoast, e del loro team misto di ragazzi. Prima nemici, poi reciprocamente diffidenti e infine, per sempre, amici.
Con un Denzel Washington perfetto questa pellicola è una delle più belle che io abbia mai visto:Il film racconta in maniera veramente esauriente quella che era la situazione razziale dell’America degli anni ’70. Splendida la storia,ove lo sport e solo la cornice (peraltro perfetta) di questo film, il quale rappresenta un inno contro l’odio e dell’intolleranza alla cui base c’è l’ignoranza, è determinante, quindi, la piena conoscenza dell’uno con l’altro e allora ecco che il coach durante il ritiro estivo costringe i ragazzi, pena una seduta supplementare di allenamento, ad incontrarsi e a dire tutto di sé all’altro. Ed allora i Titani, “che sono più forti degli Dei”, riusciranno ad essere più forti degli avversari, della gente che li circonda, del mondo intero.
Filo conduttore della struttura narrativa del film è il rapporto tra i due coach dapprima conflittuale poi avviato sulla via di una sempre più fitta collaborazione.
Un rapporto nel quale l’iniziale diffidenza cede il passo al rispetto verso l’altro e dove la rispettiva etica professionale ha la meglio sull’odio e sul rancore.
L’amicizia tra i due allenatori è certamente il miglior viatico affinché tolleranza e solidarietà diventino le parole d’ordine anche per i ragazzi e, naturalmente, costituiscono gli ingredienti fondamentali per cercare di ottenere la vittoria finale nel campionato studentesco.
Ma il film è un atto di amore per il football giocato con amore e forza, e solo giocando a football si può capire come questo gioco necessiti di un rapporto così forte tra compagni di squadra e dove le prime donne non esistono.
Per giocare a football ci vuole un forte dose di Amicizia, con la A maiuscola!
La colonna sonora è splendida con alcuni brani dei Creedence Clearwater Revival e soprattutto la splendida “Ain’t no mountain high enough”.
Commovente la scena finale per l’ estremo saluto al mitico capitano e lo scorrere le immagini con la a voce di fondo racconta l’impresa dei Titans e il destino dei suoi protagonisti!
E’ una storia vera…questo aiuta a farsi coinvolgere ancora di più da questo autentico capolavoro!!!

Ti è piaciuto l’articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!
http://oknotizie.alice.it/go_frametop.html.php?us=50601ae950f6e127
Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.
Advertisements
Explore posts in the same categories: Denzel Washington, il sapore della vittoria

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: