>Michael J.Fox, Il ritorno di un Grande ottimista!

>

Michael J. Fox è stato un idolo della mia adolescenza.Era infatti il protagonista della mitica saga di “Ritorno al Futuro”.
Quando lessi della sua grave malattia, fui preso dallo sconforto.
Oggi nel leggere del suo ritorno il mio cuore si riempie di luce e penso che le persone come lui siano quelle cui i media dovrebbero dar spazio affinchè siano esempio di una umanità sempre più brutta e infima, anche a causa, a mio parere dei “Cattivi Maestri” esaltati dai mezzi di comunicazione di massa

Michael J. Fox, un ottimista incurabile
L’attore pubblica la sua autobiografia: «Il Parkinson mi ha rovinato, ma poi è diventato la mia nuova carriera»

NEW YORK – «Il pianeta sconvolto dalla recessione e dalle guerre ha bisogno di ottimismo. E io sono l’uomo giusto per trasmetterlo perché sono il più ottimista del mondo». Dieci anni dopo aver abbandonato una fortunatissima carriera hollywoodiana a causa del morbo di Parkinson, Michael J. Fox torna sul set in un attesissimo special Abc intitolato, appunto, «Avventure di un incurabile ottimista».

Nello show di un’ora che debutta il 7 maggio alle 22, Fox esplora la natura della speranza, della forza interiore e dell’ottimismo. Per realizzarlo ha attraversato il globo, dall’inaugurazione del presidente Obama a Washington alle montagne dell’Himalaya, raccogliendo le testimonianze dirette di individui famosi ma anche di gente della strada. Tra gli intervistati: scienziati e medici impegnati a studiare il potere terapeutico dell’ottimismo su malattie incurabili come la sua. Una delle tappe del suo viaggio è il Bhutan. «Un Paese – spiega – che misura il proprio successo con la Felicità interna lorda invece che col Prodotto Nazionale lordo. È una moderna Shangri-La: un paradiso terrestre che enfatizza la centralità della gioia su tutto il resto. Forse – prosegue – anche la felicità un giorno diventerà legge».

Per i fan dell’attore di origine canadese, che ha alle spalle hit per il grande e piccolo schermo quali Ritorno al futuro, Casa Keaton e Spin City (per i quali ha vinto numerosi Emmy e Golden Globe) si tratta di una rentrée annunciata. Fox rivelò al mondo di avere il Parkinson nel ’98, sette anni dopo la diagnosi, ritirandosi quando i sintomi peggiorarono, nel 2000, sul set di Doc Hollywood. Da allora ha fondato la Michael J. Fox Foundation, la più grande fondazione non profit al mondo interamente dedicata alla ricerca di una cura. «Milioni di americani sono nella mia stessa situazione» spiega nel difendere da anni la ricerca sulle cellule staminali embrionali. Lo scorso 9 marzo era tra gli ospiti d’onore alla Casa Bianca quando il presidente Obama ha annunciato la nuova politica Usa per liberalizzare i fondi sulle staminali.

«Prima della malattia ero Mike l’attore» scrive nel suo libro Always Looking Up: The Adventures of an Incurable Optimist, in uscita a fine mese, «poi sono diventato Mike l’attore col Parkinson. Adesso sono solo Mike col Parkinson. La malattia ha consumato la mia carriera – prosegue – e in un certo senso è diventata la mia carriera. Ho dovuto ricostruirmi una nuova vita quando ero già molto felice di quella vecchia». Ma invece di disperarsi, si è rimboccato le maniche. «Quando Lance Armstrong rivelò al mondo di avere il cancro un sacco di malati lo seguirono a Parigi per il Tour de France. Capii allora l’impatto che aveva sulle loro vite. È stato lui la mia ispirazione. La mia crociata non è per me, che sono solo un veicolo». Il suo segreto è nella filosofia di vita. «Ho capito presto che il tremore incontrollabile è un fenomeno puramente fisico, una distrazione – minimizza -. L’importante è che lo sia anche per chi mi guarda da fuori. Se siamo entrambi rilassati il Parkinson prende il suo giusto posto nella vita, come la pioggia e il mal di denti».

Ad aiutarlo è anche una delle famiglie più affiatate di Hollywood. A partire dalla moglie Tracy, attrice, sposata nel 1988. «Nella nostra relazione preferiamo enfatizzare gli aspetti comici piuttosto che quelli drammatici – racconta -. Il segreto di un buon matrimonio è tenere le liti pulite e il sesso sporco». Poi, ironizza in una recente intervista al mensile Good Housekeeping: «La gente guarda me e mia moglie e scuote la testa dicendo “poverini…”. Non capiscono che noi ci divertiamo più degli altri». Nella stessa intervista Fox rivela come il momento più bello della giornata «è quando ci sdraiamo tutti sul lettone, io, mia moglie e i nostri 4 figli, e guardiamo la tv, sgranocchiando il popcorn fatto in casa. La mia filosofia esistenziale è non dare importanza a ciò che non ne ha» teorizza.

«Un giorno litigai per un’ora con mio figlio perché voleva andare a dormire con gli stivali da cowboy ai piedi. A un certo punto realizzai che non avevo un vero motivo per impedirglielo. Da allora faccio attenzione a non sprecare energie in irrilevanti nonnulla». Durante un recente fund-raiser a New York, Fox ha suonato la chitarra con gli Who, uno dei suoi complessi preferiti. «Ci sono ancora tante cose che voglio fare – confessa – come correre nella maratona di New York. Prima o poi lo farò. So che posso farcela».

fonte. www.corriere.it

Advertisements
Explore posts in the same categories: Michael J.Fox, Morbo di Parkinson, ottimismo, star

One Comment su “>Michael J.Fox, Il ritorno di un Grande ottimista!”

  1. cops falco Says:

    >Forza Michael J. Fox ti sto vicino ma anche se stai negli USA.Il Morbo Parkinson è una bruttissima malattia che la scienza sta studiando a trovare una cura adeguata per debelarla o bloccandola come fanno adesso chirugiacamente.Ma comprare delle medicine in una farmacia normale è veramente complicato ma tocca andare in vaticano lì hanno tutto come mi hanno detto persone che hanno dei famigliari malati. Io lo vedo da vicino ho un amico che soffre con questa malattia,ma lui ha una forza di volontà di fare le cose come faceva prima.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: