>Pescando nel blog – Televisione – spazzatura.

>Dall’inizio del viaggio rappresentato da questo blog, molti sono stati i post scritti. Con questa rubrica, di tanto in tanto, si procederà alla ripubblicazione di qualche post del passato pescando qua e là tra le pieghe del blog, per recuperare contenuti, che in passato, avevano avuto un loro valore. Questo post fu pubblicato il 7 Ottobre 2006 .

Il ciarpame che costituisce la televisione di oggi mi da’lo spunto per pubblicare un pezzo di alcuni ragazzi della 3°D della scuola de Rienzo di Bitonto.La televisione e’fatta da persone che parlano di persone che in televisione hanno parlato di persone in televisione.Nessuno sa fare più nulla. Nulla di diverso che parlare di qualcun altro che non sa fare nulla.

Reality show e soap opera, trasmissioni clonate Televisione – Spazzatura E’ sempre più difficile assistere a programmi che trasmettono messaggi educativi e hanno un certo spessore culturale C’era una volta la Televisione: un importante mezzo di comunicazione di massa, nato negli anni ’50, che ha permesso un considerevole salto di qualità a livello culturale e sociale e che ha inciso, e continua ad incidere in maniera prepotente, nella vita, nei costumi e nel modo di pensare di ognuno di noi. Da allora ne ha fatta di strada!!! Ma cosa vediamo oggi in televisione? Reality show, soap opera e tanti, tanti programmi futili: trasmissioni che sembrano clonate le une dalle altre, con la stessa voglia di spiare, giudicare e spettegolare. A chi non è mai capitato di accendere la tv e ritrovarsi intrappolato nella visione di uno di questi programmi? È inutile, è impossibile resistere alla tentazione di inserirsi nella vita degli altri per curiosare, commentare e criticare. Primi fra tutti i tanto discussi “Grande Fratello” e “L’isola dei famosi”, reality show che per mesi hanno monopolizzato il piccolo schermo. Ne hanno parlato i giornali, le radio, e la tv continua a riproporli dappertutto e in tutte le salse. Persino il telegiornale, che dovrebbe trattare argomenti più seri ed importanti, ha dedicato numerosi spazi ai protagonisti di queste trasmissioni, portandoli così alla ribalta, aiutato da comici specializzati sempre più nelle imitazioni di queste “cavie da laboratorio” e da presentatori bisognosi di fare audience. Sono trasmissioni che offendono l’intelligenza di alcuni telespettatori, ma fanno emergere in altri la voglia inconscia di conoscere la vita altrui. Ma guardare, spiare gente esibizionista, pettegola, priva di ogni spessore intellettuale, pronta a mettersi a nudo davanti agli altri per avere successo ed apparire in televisione, è forse il modo migliore? Dove sono finiti i “veri” programmi, quelli che trasmettono giusti messaggi educativi e contenuti di un certo interesse culturale? In pochi programmi e solo in alcune fasce orarie!! La televisione spazzatura di questi ultimi anni non ha saputo offrire, a noi ragazzi del 2000, quel fremito di curiosità, quell’attesa nervosa che ha accompagnato la generazione di vent’anni fa. Il nostro bisogno, oggi, pare sia solo quello di vedere, toccare, sentire ciò che sembra reale, ma è solo finzione. Usiamo la nostra testa, pensiamo e critichiamo. E rifiutiamo! Rifiutiamo l’ottusità della televisione spazzatura.

Caterina Maiorano Serena Rossiello Paola Tarantino Classe 3^ D

fonte:
http://www.puglia.lafragola.kataweb.it/bari/medie/derienzo-bitonto/story352729.html


Explore posts in the same categories: programmi, spazzatura, televiosione

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: