>Allarme botulino per il "Pestato di Cupello".

>

Un comunicato del ministero della Salute ha reso noto che e’ stata rilevata la presenza di una tossina botulinica nel prodotto alimentare “pestato di Cupello” (confezione 145 grammi, lotto 56/09, data di scadenza 30/12/2010).
Il prodotto e’ distribuito dalla ditta Ursini srl, via Santa Maria la Nova 12, Fossacesia (CH). Un comunicato della stessa ditta precisa che le operazioni di richiamo riguardano un altro prodotto i”fagottini di Melanzane” lotto 74/09.
Le autorita’ invitano a non consumare tali prodotti e , nel caso fossero stati acquistati, di consegnarli alla propria Asl di competenza.Ulteriori indagini sono state disposte dalle autorita’ sanitarie dell’Abruzzo su prodotti della stessa azienda per valutare la possibilita’ che l’allarme sia esteso ad altri prodotti.
L’allarme, è partito da Milano. Dove un uomo è stato ricoverato dopo aver mangiato dei carciofini sott’olio. Botulismo, la diagnosi dei medici. Subito,
I sintomi causati dalla tossina botulinica, sono paralisi flaccida, debolezza muscolare, difficoltà di movimento, scoordinazione dei muscoli della faringe e dei muscoli volontari, e nei casi più gravi, paralisi mortali.
Giuseppe Ursini, della ditta produttrice dei prodotti in oggetto, spiega sul suo blog cosa sia successo
Un caso di intossicazione alimentare dovuto alla potenziale presenza di tossina botulinica ci ha indotti, in seguito all’allerta della Asl di Milano, a ritirare dagli scaffali il lotto incriminato del “pestatto di Cupello” insieme al lotto di “Fagottini di Melanzane”, prodotto nello stesso giorno, al fine di effettuare gli opportuni controlli ed evitare gravi rischi alla salute pubblica.
Il pestato di carciofini di Cupello è stato prodotto in piccolissimo lotto di 152 unità e nessuno di queste, ad oggi, è presente negli scaffali dei punti vendita. In seguito al richiamo effettuato dalla ditta, solo 3 vasetti sono stati trovati e richiamati, ed uno di questi è stato campionato dalla Asl della regione Abruzzo per l’effettuazione delle analisi; siamo attualmente in attesa di risposta che dovrebbe comunque giungerci a brevissimo tempo. Dello stesso lotto di produzione sono stati destinati ad un utilizzo interno una dozzina di vasetti per le degustazioni e nessuno di essi ha evidenziato problemi. Non è in discussione la qualità delle produzioni a venire, né quella delle altre varietà di pestati o sott’oli. In molti anni di vita della nostra azienda, rinomata per la qualità dei suoi prodotti, mai nessun caso del genere si è verificato.

Explore posts in the same categories: botulino, ministero della salute nas, pestato di Cupello, prodotti sott'olio, tossina botulinica, Ursini srl

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: